La Realtà Virtuale è qui, adesso… Sei pronto?

Tra tutte le tecnologie che ormai invadono la società di oggi, la Realtà Virtuale è la nuova frontiera! Le nuove tecnologie del millennio mettono a disposizione sempre più strumenti e servizi per chiunque avesse bisogno di conoscere, scambiare idee, giocare, avere l’esigenza di ridurre le distanze e stabilire contatti con culture e mondi diversi.

Sempre più velocemente abbiamo a disposizione parecchi modi per comunicare: parlando, scrivendo, lavorando, utilizzando i cellulari, modem, fax, computer, ecc. Ma con la realtà virtuale possiamo sperimentare un’immersività ancora più performante, tanto da porre nuovi quesiti sulla socialità e l’alienazione.

Nell’epoca dei Social Media e dello “sharing” compulsivo, ad esempio, aveva senso pensare ad un’esperienza che fosse intima e al primo impatto impossibile da condividere? Eppure, nonostante i problemi filosofici e concettuali legati ai possibili usi della RV, la tecnologia è già qui! E sta entrando a far parte della società. Le piccole e grandi aziende stanno lavorando per portare la realtà virtuale alla massa. Ad oggi infatti non ci sono mai stati così tanti modi per immergersi completamente nei giochi e nell’intrattenimento.

Dispositivi come il VIVE HTC hanno il potenziale di cambiare il modo in cui le persone giocano su PC e console, mentre una nuova ondata di visori mobile trasformeranno i nostri smartphone in un coinvolgente schermo per la realtà virtuale.

Ma cos’è esattamente la Realtà Virtuale?

La Realtà Virtuale è un ambiente tridimensionale creato con un computer in cui il soggetto o i soggetti interagiscono tra loro e con l’ambiente come se fossero realmente al suo interno.

Essa è in grado di creare un senso di assorbimento e “immersione” sensoriale nell’ambiente tridimensionale mediante un dispositivo di visualizzazione, solitamente un casco, con il quale l’utente visualizza l’ambiente in tre dimensioni e viene quasi completamente isolato dal mondo esterno. Insieme al casco si possono usare una serie di sensori di posizione, detti tracker, che rilevano i movimenti dell’utente e li trasmettono al computer, in modo che questo possa modificare l’immagine tridimensionale in base al punto di vista dell’utente.

Il punto di forza e il focus di questa tecnologia è il senso di presenza nell’esperienza che può essere considerata un alternativo processo comunicativo. Proprio per questo il marketing sta puntando sempre più in attività dirompenti costruite sul potere dell’effetto WOW e dell’emozione.

I consumatori infatti premiano le aziende che sono in grado di soddisfare le loro necessità, a volte addirittura anticipando le loro richieste.

La realtà virtuale non è solo sinonimo di divertimento: può avere anche una valenza culturale e divulgativa. Consente di visitare a distanza mostre, musei e siti archeologici – questi ultimi ricostruiti in 3D esattamente come si presentavano secoli fa. I suoi usi sono infatti molteplici.

EVENTI E FIERE

La Realtà Virtuale può essere sfruttata durante un evento per coinvolgere i partecipanti attraverso al tecnologia e rafforzare la propria presenza. La RV richiama l’attenzione del pubblico con soluzioni innovative, interattive, coinvolgenti ed efficaci, come la presentazione di nuovi spazi o nuovi progetti, coinvolgendolo in modo totale e polisensoriale.

Se volete vedere un’applicazione pratica della RV per gli eventi, andate sul nostro canale YouTube e godetevi lo spettacolo del VIVE per Matrix Destination!

INFORMAZIONE

Uno degli strumenti più efficaci per aiutare il pubblico nella ricerca e nella fruizione di informazioni in relazione a luoghi, eventi e manifestazioni è la RV, grazie alla quale è possibile creare esperienze virtuali completamente immersive.

PROGETTAZIONE

Una rappresentazione di tipo immersivo, nel settore della progettazione permette di verificare e valutare le scelte estetico/costruttive per valutarne bellezza, effetto, praticità, fattibilità, costi e benefici in tempo reale per prendere decisioni attraverso sistemi di interazione.

Si possono allora creare ambienti virtuali coinvolgenti e interattivi all’interno dei quali il cliente potrà immergersi esprimendo il proprio gusto e il proprio stile.

MOSTRE E MUSEI

Come già precedentemente detto una delle chiavi per avvicinarsi e coinvolgere il grande pubblico è l’uso di nuove tecnologie e nuovi paradigmi di interazione. Questo riguarda soprattutto le attività culturali, che nel tempo si sono perse, in particolare tra i giovani, come la visita a musei e mostre. La Realtà Virtuale  fornisce mezzi innovativi e di innegabile fascino per presentare le opere esposte. Attraverso ricostruzioni virtuali di esposizioni temporanee, regala al visitatore la possibilità di visualizzarne le opere e interagire con i relativi contenuti interattivi, anche a mostra conclusa.

TURISMO

Il turismo è forse una delle applicazioni più entusiasmanti per i clienti. I turisti vengono trasportati virtualmente in un determinato luogo, facendoli sentire come se fossero lì fisicamente. Sarà così possibile scoprire opere o ambienti storici e artistici che il tempo ha distrutto o danneggiato. Inoltre permette loro di esplorare in anteprima il proprio viaggio creando aspettative sull’esperienza stessa, sia virtuale che direttamente vissuta. Una volta che si sarà esaurita la novità e i device di realtà virtuale saranno più presenti e di uso comune nelle nostre vite, i settori di business che si apriranno sono molteplici e tutti da esplorare.

“Il gioco è divertente ma si giocherà tutto sulla produttività. Questa è la nascita di un’intera nuova industria.”
Marty Cooper (inventore del primo telefono cellulare)

Scopri come portare il tuo evento nel futuro con le tecnologie Al Eventi